Industry 4.0 e sicurezza: digital transformation e cyber security

La trasformazione digitale intrapresa dalle industrie attraverso l’integrazione dei sistemi di automazione con l’IT, necessita di innovazioni nelle infrastrutture legate alla connettività, nelle applicazioni software, ma anche a livello di cyber sicurezza.

Come abbiamo già affrontato nel nostro blog le cyber minacce possono colpire tutte le aziende e nell’era dell’Industry 4.0 e dell’Iot i danni causati da intrusioni, malware e ransomware, possono davvero compromettere in maniera grave l’attività e gli utili di un’impresa.

Come evidenzia agendadigitale.eu, però, le aziende italiane non sono ancora totalmente consapevoli dei rischi legati alla scarsa attenzione a sicurezza di reti e dispositivi; le principali motivazioni che gli imprenditori forniscono in relazione a questo aspetto, sono:

  • Mai avuto nessun problema
  • Non siamo un target interessante
  • Non abbiamo nulla di valore nelle nostre informazioni

Nell’ambito della Manifattura 4.0, la connettività costante fra i vari sistemi può essere molto pericolosa e comporta rischi alla sicurezza delle informazioni e ai processi di produzione. Come afferma Agostino Agrillo su ICT security magazine:

“Il vantaggio di poter accedere, online, alla configurazione di una macchina di produzione ha come contropartita l’esposizione al rischio di poter subire un cyber-attack.”

Un esempio concreto è quello che riguarda un grave episodio avvenuto ai danni di un acciaieria tedesca nel 2014. Hacker mai identificati riuscirono ad accedere ad una rete interna, connettersi al software per l’accesso ai comandi principali della fabbrica e causare danni significativi ad un altoforno.

Oltre a questo tipo di attacchi anche il ransomware, ovvero il malware progettato per infiltrarsi nel computer e crittografare tutti i dati è un’eventualità alla quale le imprese devono porre attenzione. Questo tipo di attacco ha un potenziale davvero enorme se si pensa alla tipologia di danni che potrebbe causare se raggiungesse la linea di produzione. Digital transformation sì, dunque, ma anche attenzione alla cyber security per far fronte alle sfide digitali in totale sicurezza e consapevolezza, oltre che per assicurarsi un vantaggio competitivo nel proprio mercato di riferimento.