Le imprese italiane e l’innovazione

Una ricerca condotta da Digital4 in collaborazione con Italtel, ha prodotto un white paper davvero interessante, dal titolo Gestione del cambiamento in Italia tra innovazione digitale e tradizione, che vi invitiamo a scaricare sul sito di Digital4.

Tramite interviste telefoniche e via e-mail a un campione di 800 lettori rappresentanti altrettante aziende sono state rilevate tendenze, che non hanno un vero e proprio valore statistico dato il campione limitato, ma aiutano a comprendere meglio il rapporto tra le aziende italiane e l’innovazione, in relazione anche alla “tradizione”, aspetto che da sempre contraddistingue il nostro Paese.

Il rinnovamento passa per l’infrastruttura IT

Alla domanda “quali sono le aree in cui prevedete un cambiamento?” Il 44% degli intervistati del settore Enterprise e il 31% del settore Manufacturing prevede un rinnovamento dell’infrastruttura IT; al secondo posto sia per il settore Enterprise che per quello del Manufacturing, saranno anche gli applicativi software ad essere rinnovati. Possiamo quindi affermare che, ancora una volta:

l’efficienza dell’infrastruttura IT si conferma al primo posto tra le priorità delle aziende che tendono all’innovazione.

UCC: Unified Communication & Collaboration tra le soluzioni preferite

Per quello che riguarda il Cloud uno dei servizi maggiormente citati dagli intervistati (considerando che la parola Cloud racchiude in sé una miriade di servizi e soluzioni diverse) è quello delle Unified Communication and Collaboration.

La comunicazione in Cloud “il pallino” delle aziende Enterprise

L’integrazione tra servizi di comunicazione e di collaborazione intra e extra aziendale sta diventando un aspetto sempre più importante per le aziende che propendono per una semplificazione dell’ecosistema delle telecomunicazioni.

Ma non dimenticate la sicurezza!

Dalla ricerca di Digital4 emerge però un dato poco confortante. La sicurezza è vista da molte aziende come un mero costo e non come una strategia indispensabile a garantire, tra le altre cose, la continuità operativa.

“la sicurezza viene valutata come un costo tecnologico non come una strategia di supporto alla continuità operativa”

Chi legge il nostro blog sa bene quanto noi di IGS riteniamo importante la sicurezza delle informazioni e dei dati, nonché la qualità del servizio. Investire nella sicurezza significa investire sul proprio business!